Avventure d’agosto: Lara e l’autocritica

Ma porcaccia la miseria, quanto è difficile.
Tutto quel che scorreva come un allegro ruscelletto in fase di scrittura, sembra completamente da rifare in fase di rilettura.
Guarda, un aggettivo inutile! Non ricordi che la regola numero uno è “essere semplici”? Perchè specificare così spesso? Sei insicura, forse?
E qui? Queste pagine e pagine di spiegazioni su Wicca e Gilania e Mister Crowley in persona: inforigurgiti, esibizione di muscoli e di nozioni. Vergogna!
E questi punti di vista che cambiano in modo così repentino? No, dico, ma cosa hai combinato?

Sono in fase ipercritica, Vostro Onore. Basta per avere qualche attenuante?
Lo giuro, ho letto On writing. Mi sono esercitata. Sono sempre stata severa con chi usava troppe metafore. Perchè quando metto le mani sulla tastiera mi dimentico dei buoni propositi?
Mi appello alla clemenza della corte.

Annunci

Tag: , ,

10 Risposte to “Avventure d’agosto: Lara e l’autocritica”

  1. La turriaca Says:

    Capisco, oh come ti capisco…

    Comunque è già moltissimo avere una prima stesura da prendere a botte.

    Sai cosa diceva Hemingway in proposito?
    Intanto chiamava le sue prime stesure “i suoi escrementi”.
    E poi diceva che l’importante, in una prima stesura, è solo… averla finita!

    Dunque consolati: hai già fatto la cosa più importante.
    🙂

  2. Mele Says:

    Ma appunto, no? più che avere già la storia, che vuoi? Per me, più che fase autocritica, è fase “mi metto le mani dei capelli perché troppe cose da fare mi danno alla testa”. Come chi deve finire i compiti l’ultima settimana di vacanza (cosa che conosco bene…). Eh!!
    Quindi niente scuse! Buttar giù il materiale ti *serviva*, adesso prendi le cesoie e taglia! Poi passerai alle forbicine del bonsai.
    Sta attenta a non fare avanzare viti, come coi mobili dell’Ikea.

    [Ah, Ps:WAAA! Ti volevo proprio chiedere i nomi!!!! (e gli occhi di Ivy… )
    (sono stata tormentata dalla scena di lei che si ritrova il demone nel letto. Poi mi sono svegliata ed era la gatta che mi alitava nell’orecchio. Però c’era quel flash di lei che mi torturava, e visto che ormai avevo fatto prudere non il braccio, ma le palle ad ogni essere vivente che mi circondava, poi l’ho disegnata. Non mi è venuta fame perchè era mezzanotte.)
    E Io dissi:- Questo è il climax del mio talento.-
    Ed Egli (Secchan) rispose:- Che talento di merda.-
    Affranta ribattei:- Così non mi incoraggi.-
    Lui mi finì:- Incoraggiarti è l’ultima cosa che mi verrebbe in mente.- ]

    e se mi escono ancora faccine giuro che spacco qualcosa.

  3. Angelo Says:

    Sinceramente tutta questa autocritica mi preoccupa un poco. Non vorrei ritrovare in libreria non l’Esbat che ho amato ma una riscrittura scialba e impoverita. D’accordo togliere togliere, ma entro un certo limite…

  4. Faffy Says:

    Credo sia nonrmale a me succede sempre (oh se mi succede) ma il fatto è che non puoi giudicare un sistema nel momento in cui ne fai parte. Ciò significa che è paradossale pensare di fare un’autocritica oggettiva e veritiera, l’unica possibilità è accompagnare quest’ultima (a piccole dosi, consiglierei) ai pareri di chi reputi più bravo di te. Se emergono critiche puoi migliorarti, se invece elogi puoi sentirti più sicura e rileggere la tua prima stesura con occhio più sereno. Se ti impegni troppo nel rendere tutto perfetto non secondo il tuo gusto ma secondo regole stabilite da altri sulla scrittura creativa rischi di soffocare il tuo stile. E tu hai uno stile straordinario. 🙂 Pensaci!

  5. Mele Says:

    Oh mio Dio. Mi sono resa conto che la tua carriera inizierà colle mestruazioni. MA TI RENDI CONTO??????

  6. Luthien Says:

    Autocritica va bene,attenzione a non andare nell’autolesionismo…
    Cara Divina,be yourself no matter what they say(intesi come manuali e varie ed eventuali sullo scrivere…).
    Fidati del tuo istinto!

  7. Arwen Undomiel Says:

    oh come sono d’accordo con la turriaca: avere una prima stesura da prendere a botte.

    Ma perchè tutte queste “leggi” dello scrivere?

    Prima di tutto individuare le cose inutili, quelle che non spiegano, non aggiungono, non lustrano la storia.
    Poi, in caso, gli avverbi e gli aggettivi… ma quelli anche alla terza stesura.

    Prima, la vedo, la storia esca fuori lucida e luminosa come un uovo!

    :-O

  8. Vincent Says:

    Io sono perfettamente daccordo con Angelo. Va bene aggiustare qualcosina, arricchire la storia e renderla nel modo più perfetto possibile, ma stai attenta, non essere troppo autocritica, non stai riscrivendo completamente la storia, devi solo rivederla!!!
    Io non sarò un critico letterario, non avrò esperienza in questo campo ma ho amato tanto l’Esbat che ho letto e spero che questa tua autocritica non toglie quello che ho amato di Esbat.
    Tienila a freno e ama ciò che scrivi, io ho fiducia in te e so che stai facendo un bel lavoro, ma non essere troppo autocritica!!!
    Mi fa paura questa cosa. XD
    Non ti attenere alle regole degli altri, ma alle tue! A quello che pensi che sia giusto per la tua storia, abbi fiducia della tua esperienza, del tuo bagaglio culturale, ne hai molto e sei molto brava, credi in te.
    Buon Ferragosto!

  9. Blackvirgo Says:

    E sono tornata anche io a rompere!
    Ok alle correzioni e all’autocritica, ma ricordati che noi tutti abbiamo amato Esbat così com’era alla prima stesura. Stai scrivendo la TUA opera, non L’opera.
    Quindi ripeto il messaggio degli altri: sii te stessa!

  10. laramanni Says:

    Siete una delizia. D’accordo, non esagero, ve lo prometto. E’che rileggendo mi ero resa conto di un sacco di incongruenze…Faccio la brava. Vi adoro. xD

    Ps. Mele? Non l’ho capiiiita….xD

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: