Povvvvvvvvv!

Torno sempre sullo stesso punto. Ah, sì, il punto di vista. In effetti, è la mia besta nera, e comincio anche a capire perchè.
Giustamente, nella telefonata di ieri, l’editor sottolineava come in alcuni momenti, specie iniziali, il punto di vista della narratrice si sovrapponesse con quello del personaggio (la Sensei, nel caso) fino a confondersi. Proprio vero: a volte, è come se sgomitassi per dire al lettore “guarda che il sapore dello champagne freddo piace A ME, non a questa sventata disegnatrice”. Oppure, “guarda che io so già come andrà a finire, eh? Non per nulla questa storia l’ho inventata io!”.
Intendiamoci: sono riflessioni e meditazioni di portata ampia ma che all’atto pratico si risolvono in correzioni quasi impercettibili. Una parola, un verbo, un corsivo.
Ma è l’atteggiamento che mi incuriosisce. L’ho visto accadere a molti, sia nei libri editi sia nelle fan fiction, quindi non è solo una questione di tecnica o di esperienza. E’ come se chi scrive, a un certo punto, non potesse fare a meno di sbracciarsi e farsi notare. Buffo.
(A meno di non optare per una sana, ma per me difficilissima, prima persona….)
(A meno di non fare come Stephenie Meyer che cambia Pov ogni tre quattro capitoli: prima quello di Bella, poi quello del licantropo, ecc.ecc.)

Annunci

Tag: , ,

12 Risposte to “Povvvvvvvvv!”

  1. Totosai Says:

    Anch’io l’ho notato spesso; capita anche agli scrittori professionisti più scafati…

    Potremmo cercare un nesso con i registi che talvolta nei loro film prendono un posto di comparsa… o i disegnatori che si inseriscono nei propri fumetti… o i pittori nei propri quadri…

    Evidentemente c’è una specie di “bisogno” di ESSERCI.
    E’ la “tua opera”… c’è il “tuo pensiero”… ci devi essere tu.

    Potremmo andare a ricamare sul bisogno di sentirsi parte di una propria opera che supererà i vincoli della stessa vita dell’autore e lo renderà eterno… ma qui lascio la palla agli psi. :-p

  2. laramanni Says:

    Mmmm. Forse è perchè quando crei un personaggi ci metti dentro sempre molto di te. E forse non riesci a fermarti del tutto fuori del quadro….

  3. Mele Says:

    Bisogna cambiare pov ogni due righe! Così sì che è divertente! Guardi le persone mentre leggono e fanno faccine stordite…
    (No, ok. Non ho capito.)

  4. laramanni Says:

    Ma sì che hai capito. xD
    Tipo: Versa lo champagne. Beve. Buono. Freddo.

    “Buono” e “Freddo” a quale Pov appartengono? A quello di chi beve. Ma se prima io scrivo “versa lo champagne” ho uno sguardo neutro, quello del narratore. Non dico che non si POSSA fare. Dico che, a lungo andare, confonde le idee…

  5. Laurie Says:

    Ma lasciamo stare la Meyer che è una pazza innamorata dei suoi personaggi x°D Secondo me lei crede di essere Bella.
    Comunque, mi sembra che il problema si vada a sovrapporre con un altro, e cioé quanto dei personaggi è tuo.
    Ok, forse non ho compreso bene io il problema o forse mi sto solo confondendo o forse c’è davvero qualche attinenza, anche se il POV sembra una cosa più tecnica (anche se molto elegantemente si potrebbe intendere come il lasciar parlare il proprio personaggio, liberamente).
    Ah, ma il narratore onniscente è fuori moda? (solo io lo voglio resuscitare?)

  6. Skeight Says:

    Non c’è bisogno di farlo notare proprio a te, ma vogliamo parlare di King? Quanti punti di vista si intrecciano nei suoi romanzi senza che il filo principale si perda?
    Oppure, per volare più basso, penso alla Palazzolo de “La casa della festa”: anche qua gli intrecci di pov non causano confusione, ma sono anzi l’ossatura portante della trama

  7. Mele Says:

    E quindi cosa dovresti fare? Metterlo in corsivo / virgolettato?
    Adesso, se si deve avere una scrittura proprio a prova di idiota… (Uno pensa che ci si immedesimi un poco nel testo, no?!)… dai, regalagli una scatola da 12 di matite colorate, quelle grosse che non perdono mai la punta…

  8. Totosai Says:

    Ok, capito.

    Beh, è un suggerimento; non mi sembra nemmeno sciocco.
    Se la cosa è desiderata, avrai argomenti per rispondergli.
    Se in effetti ritieni che possa aver ragione… non è una modifica da capogiro 🙂

    Buon lavoro!

    ciao

  9. laramanni Says:

    No, ecco. Io per esempio al narratore onniscente credo eccome. C’è il capitolo della morte di Misako che si apre PROPRIO con un intervento del narratore onniscente.
    Però il problema non è non intrecciare, è non creare confusione. Io stessa ho sempre avuto la sensazione (e anche alcuni commentatori come Teiresias me lo hanno confermato) è che nei primi quattro capitoli ci fosse poca chiarezza fra: il pov della Sensei; la vocina della Sensei: la narratrice. Non che non debbano esserci: CI DEVONO essere, tutti. Ma bisogna solo chiarire chi sta “parlando” in un determinato momento.
    Insomma: fare come hanno fatto King e la grandissima Palazzolo! 🙂

  10. Skeight Says:

    Però, ora che ci penso, l’ambiguità dello “sguardo” narrativo era portato da Wu Ming come esempio di New Italian Epic 🙂

  11. Turriaca Says:

    A complicare ulteriormente le cose sta il fatto che, ogni volta che si cambia punto di vista, si dovrebbe pure cambiare linguaggio: sintassi, lessico, stile, ritmo della frase e così via.
    Un ragazzino di 14 anni non parla con lo stesso linguaggio di sua madre. Oppure sì, ma solo se lo scrittore lo costruisce così dall’inizio, magari come una caratteristica particolare di questo ragazzino, che lo distingue dai coetanei.
    Ora che ci penso, per lo scrittore questa è un’ulteriore complicazione, ma per il lettore no: se i linguaggi sono ben distinti, sarà pià facile capire, di volta in volta, da quale punto di vista stiamo vedendo le cose…
    Ciao!

  12. laramanni Says:

    Brava turriaca! Infatti la questione è questo: far sì che i linguaggi siano distinti. E lo sono quasi sempre, tra l’altro: il lavoro adesso sta nel limare…xD
    E…Angelo! E’ verissimo: ma ambiguità non significa confusione…xD

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: