Once upon a time

E fu così che, dopo aver scoperto le seduzioni di Facebook, Lara tornò a casa e trovò le bozze di Esbat con le proposte di correzione del suo editor. The end.

Altro che fine: siamo appena all’inizio, invece. Ovviamente ho passato la serata a meditare su circoletti, frecce, appunti scritti a margine, pensando ogni tanto un “è vero” e ogni tanto un “questo lo lascerei così”. Improvvisamente ho scoperto che uso con frequenza inquietante “già” e “ecco”. E che mi piacciono un pochino troppo i puntini di sospensione.
Sono affascinata, carica e pronta a una lunghissima telefonata pomeridiana: la prima della serie, immagino.

Nel frattempo, però, continuo ad essere perseguitata dalla signora Meyer: non da lei in persona, almeno fino a questo momento, ma da spot, manifesti, trailer di Twilight, che esce oggi al cinema. Consolazione della mattina: una cattivissima recensione di Roberto Nepoti su Repubblica, che rimpiange, disperato, i tempi in cui i film di paura facevano paura. E un servizio sul Venerdì dove si scopre che i due attori del film non sono affatto imbecilli. Esempio. Robert Pattinson (il succhiaverdure): “Ho letto Twilight, ma mi annoiava”. Kristen Stewart (Bella): “Mi sforzavo di entrare nella testa di Bella. Ma ho fatto molta fatica, perchè pensavo: E’ così stupida, mio Dio, è così stupida. L’ho detto anche all’autrice“. La quale, secondo l’intrepida Kristen: “è innamorata del suo Edward”.
Delizia.
(anche se, in effetti, molti scrittori/ici si innamorano dei propri personaggi femminili/maschili…non sempre, ma succede)

Tag: , , ,

29 Risposte to “Once upon a time”

  1. Skeight Says:

    Non approfondiamo l’ultima frase tra parentesi, che è meglio XD
    Comunque, saranno pure intelligenti, ma sulle locandine hanno certe facce da pirla (soprattutto lui)… si vede che i blockbuster livellano la cultura

  2. Teiresias Says:

    Oh oh oh oh oh oh….come godo al sentire queste cose su Twilight XD per me i vampiri attuali si sono fermati con Lestat in Intervista col Vampiro. Aspetto ancora una nuova Anne Rice…

  3. Totosai Says:

    concordo con sk8…. in foto l’intelligenza evidentemente non rende.
    Poi potremmo discutere sul fatto che non renda nemmeno in realtà…
    (H.Potter etc etc docet)

  4. Luthien Says:

    Ma sta donna che scrive su vampiri brilliance, mangiatori di centrifugati, un dubbio MAI?!
    XD

  5. laramanni Says:

    Mai un dubbio. Ovvio. 🙂
    Quanto alle facce da tonti degli attori: suppongo che sia per calarsi meglio nella parte.
    Piuttosto….ma la regista è la stessa di Thirteen: che non era un brutto film…

  6. Laurie Says:

    Ecco, faccio finta di non leggere la parentesi, glisso e sorvolo. (Ok, forse è meglio dire che io mi innamoro dei cattivi, anche miei, oltre che altrui. E’ così scontato, ma è vero xD)
    Ma comunque quella faccenda della Meyer innamorata mi sembrava che la dicesse anche Patty (Pattinson, che ricordiamo noi tutti per essere stato Cedric Diggory, il primo amore di Potter x°D), se ritrovo il pezzo in inglese lo posto.
    Comunque temo che stasera mi toccherà vederlo ù_ù

  7. laramanni Says:

    Ma insomma, ce l’avete tutti con le mie parentesi!!! xD
    Lo vedi? Solidarietà alla compagna Laurie (temo che Marta mi ci trascinerà prima o poi….)

  8. luthien Says:

    Non lo leggerò e non guarderò il film!
    Mi fido del vostro giudizio!
    XD

  9. Mele Says:

    (Una mia ex profe di italiano su un tema di 4 mezze pagine era riuscita a fare 400 ca correzioni, e c’erano quelle blu, quelle rosse, quelle verdi. Poi è subentrata la differenza tra verde scuro e verde chiaro, poi è arrivato il viola, poi l’evidenziatore… Cosa abbiamo imparato da lei sulle correzioni?)
    Su, al lavoro! Nessuno ti ha ancora regalato una divisa da nano?
    Ah, ci ho pensato su. Spiegatemi una cosa. Vabbeh, forse mi sono dimenticata come si fa, ma cosa c’è da riempire di lividi? O lui ha le anche molto spigolose e lei le gambe troppo magre, o…? Insomma, cosa fanno, wrestling durante i preliminari? Cambiare posizione no, eh?

  10. laramanni Says:

    SONO MORTA!
    Abbiamo lavorato due ore e sono i primi due capitoli! Però, accidenti, comincio a vederci chiaro.
    Il problema era molto semplice (semplice…): se ricordate, all’inizio c’è una sovrapposizione fra Narratore, Sensei, Vocina. A volte non si capiva chi stava pensando/dicendo cosa. Adesso, forse, le cose sono più chiare.
    Mele, se vedessi le mie bozze adesso sembrano un Sudoku: circoletti, trattini, aggiunte mie zigzaganti…
    Comunque continuo ad essere una frana: ogni mezz’ora mi veniva l’occhio umido e esalavo all’Adorato Editor: “fuunzzioonaaa questa coosaaa?”.

    Mele, quanto ai lividi…sembra che una sola carezza del succhiaverdure valga come un diretto di Cassius Clay…

  11. Mele Says:

    Mi immagino un’improvvisa svolta horror. La madre che viene mangiata dalla creatura. Questo sì che varrebbe, no? (Comunque, poteva legarlo, fargli delle anestesie locali, dai un po’ di inventiva! No?)

    Ma tu imponiti un po’! Puoi sostenere che il caos sia una precisa scelta poetica in relazione al contenuto e ai protagonisti…

  12. Teiresias Says:

    Come l’ha cambiata? Per me era una delle cose più belle dell’inizio, gli dava un’aria da stream of consciousness fantastica! Ah, dannati editori -___-

  13. Lara Says:

    No, aspetta! Aiuto! Lo stream of consciousness RESTA!!!!! Va solo diversificato un pochino.
    Numero uno: mi sono accorta che non ho PRESENTATO la vocina.
    Numero due: c’è confusione fra il punto di vista del narratore, quello della Sensei e quello della vocina.
    (sei stato tu il primo a dirmelo, ricordi?) xDDD
    E poi non la cambia lui. Cambio io…
    (sto andando in crisi)

  14. Totosai Says:

    Dopo aver ucciso il caos in casa, ti appresti a terminare anche la confusione povvica del cap1…
    Ti ODIO

    Tua Entropia

  15. Lara Says:

    Entropia, ma noooo! Non prendertela. Sai che ti amo sempre!!!!

  16. Laurie Says:

    Ah ah bravo Patty!

    After reading over on fan_wank that RPatz (Cedric Diggory from Harry Potter and soon to be Edward in the new Twilight movie) is absolutely crapping all over the story, and has called out SMeyers on her Mary Sue of a Bella:

    “I was convinced… that Stephenie was convinced… that she was Bella… and it was like a book that wasn’t supposed to be published. And you’re reading like, her sort of sexual fantasy. […] I was like, This woman is mad. She’s completely mad, and she’s in love with her own fictional creation. And sometimes you’d like feel uncomfortable reading this thing. […] It’s kind of… like a sick pleasure.”

    (Trovato in un lj spassosus)

    Ovviamente ho scritto un commento salace sul film *grin*

  17. Marco Says:

    Cara Lara, confesso che sto leggendo il tuo blog da pochi giorni. Ecco, volevo chiederti: per quale editore uscirà il tuo romanzo? E poi: amo Anne Rice! Bella la tua storia dei vampiri di Venezia! Sto vicino a Venezia io;-) a volte ne succedono qua…

  18. Lara Says:

    Ciao Marco, benvenuto!!!!!!!
    Dunque, Esbat uscirà per Feltrinelli a primavera, penso maggio/giugno.
    Evviva, per Anne Rice!!!! E, sì, il vampiro veneziano andrebbe ripreso in considerazione: appena esco dal tunnel dell’editing! xD

  19. Marco Says:

    Cavoli, “ostrega” 😉 non vedo l’ora. Ehm, ti ho aggiunto su facebi, dato che delle belle dritte su king ce le siamo già dati. A presto

  20. laramanni Says:

    Ti ho aggiunto anche io!!! Dai, che ce ne daremo ancora, di dritte kinghiane! 🙂

  21. Demonio Pellegrino Says:

    Beh, io sono a metà dell’ultimo libro, e devo dire che se avessi tra le mani Bella Swan la prenderei a sassate. Un personaggio più odioso credo che sarebbe stato difficile inventarlo.

    E che è successo a Edward? E’ diventato di uno sdolcinato da farmi aumentare il diabete solo leggendolo.

    Mah.

  22. Lara Manni Says:

    Oh benvenuto! 🙂
    Confesso che anche io sto sbirciando Breaking Dawn e non riesco a non sghignazzare. La scena dell’imprinting del lupastro mi ha fatto cadere dal divano: ma come è possibile che Meyer non si sia accorta dell’effetto comico, fra le altre cose????

  23. Demonio Pellegrino Says:

    grazie…

    sono arrivato li’, infatti…lei si è appena trasformata.

    La meyer secondo me è malata dentro. Ma di brutto. Cio’ non toglie che sappia tenerti incollato al libro…

    ho comprato anche l’altro suo libro, l’ospite, lo leggero’ dopo. pare sia molto bello.

  24. Lara Manni Says:

    Sai che anche gli attori del film hanno usato la parola “sick” a proposito dell’autrice? 🙂
    Comincio a pensare che sia verissimo.
    L’ospite ho provato a leggerlo ma…ma alla fin della fiera c’è sempre una storia “rosa” all’interno di uno scenario SF…ahia.

  25. demonio pellegrino Says:

    bah, ti sapro’ dire quando lo leggo…

    sulla malattia della meyer, non ho dubbi. basta vedere com’e’ passata dalla complete asessualita’ dei primi tre libri, dove non si parlava di sesso neanche per dire se uno era maschio o femmina tra un po’, al quarto libro dove bella viene descritta come un’assatanata.

    Interessante notare come meyer, autrice donna, faccia di edward il paladino delle tradizione e del rispetto della verginita’ (anche se per motivi del kaiser) e trasformi bella da regazzina svampita a troione da combattimento.

    ma magari non ho capito io…

  26. Lara Manni Says:

    No no, hai capito benissimo. Meyer è più misogina dell’Inquisitore Eymerich: almeno questo è l’effetto che fa leggendola. Poi, magari, lei è convinta di aver descritto la vera essenza della femminilità: ritrosia iniziale e bollori finali.
    Ma non dimentichiamo che la signora è una mormona…

  27. demonio pellegrino Says:

    leggevo su un qualche giornale americano che un qualche sociologo del menga (mi spiace, non riesco a farmeli stare simpatici, i sociologi) diceva che proprio il tema della verginita’ era la chiave del successo di twilight tra i ggggiovani.

    Mah. Non credo. Bene sicuramente ha fatto la meyer a procrastinare il momento finale, dal punto di vista dell’interesse del lettore (immagino la 16enne sognante), ma insomma, che si passi dalla completa astinenza allo spezzamento di schiena e’ davvero tirato per i capelli.

    Tanto piu’ che, involontariamente, la meyer conferma che l’astinenza completa comporta solo una gravidanza indesiderata non appena le difese cadono.

    Ora smetto perche’ sto svagellando.

  28. Lara Manni Says:

    E questo mi preoccupa MOLTO. Mi preoccupa anche che il succhiaverdure sia una specie di Eroe Romantico dei vecchi tempi.
    Sarò franca: tra Meyer e Moccia c’è pochissima differenza. Purtroppo.

  29. Demonio Pellegrino Says:

    non sono d’accordo…moccia propone un modello molto diverso e piu’ valido ai fini della continuazione della specie…Uno che inneggia a una relazione tra una 17enne nel pieno della sua fertilità, e un 36enne che puo’ dare a lei e al futuro bambino la stabilità emotiva e finanziaria che cerca, è uno a cui fare un monumento in questo periodo di crescita zero…

    ahem…

    (davvero, no so come mi vengano fuori queste cose…)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: