Mamma mia!

Mamma mia, i Pov.
Non è solo questione di editing: credo di aver trovato la strada giusta e provo a seguirla da brava ragazza. Ma ieri, quando ho iniziato il primo capitolo del Numero Tre, mi sono trovata subito nei pasticci.
Seguo il mio personaggio, e fin qui benissimo. Ma quando incontra un’altra persona, mi viene spontaneo calarmi subito dentro quest’ultima, e scavare nella sua testa, nel suo modo di essere, nelle sue reazioni.
E sbilancio il Pov.
Poi torno sul personaggio numero uno, e risbilancio.
Il mio problema è che non riesco ad essere davvero terza: la mia terza persona non è che un assemblaggio di prime persone.
E finchè non risolvo questo punto sono molto arrabbiata con me.

Ps. Mi consolo cantando da ieri sera questa canzone. E quasi quasi mi compro una salopette…

Annunci

Tag: , ,

5 Risposte to “Mamma mia!”

  1. Caska Says:

    Sì, posso capire. Secondo me è un po’ un rodaggio che ci è venuto scrivendo fanfics, perché noi le visualizziamo come si visualizza l’opera originale, quindi con una struttura che -pur rielaborata- ricorda quella di un manga o un videogioco, che sono appunto a focalizzazione multipla, malgrado ci siano sempre -almeno teoricamente- un protagonista e un fulcro della vicenda.
    Io infatti sto riscrivendo tutto in prima eprsona. ODIO la prima persona, per un sacco di buoni motivi “XD ma effettivamente alleggerisce molto un certo tipo di storie, e s’incanala meglio il pov…

  2. demonio pellegrino Says:

    la prima persona mi viene solo quando scrivo con personaggi semi pazzi, e violenti. In quel caso, sento che solo la prima persona puo’ davvero aprire gli abissi della mente.

    per il resto, capisco il problema. Anche se non posso vedere il video.

  3. Mele Says:

    Occielo, che problemi.
    Beh, prima fai così, poi lo riscrivi come ti serve, no? Anzi, poi è meglio, perché avendo “costruito” l’altra persona in quel momento, quando ti ri-cali nel pov dell’altro riesci meglio a relazionarli insieme. (… che schifo di sintassi.)
    Oppure cambi addirittura struttura e fai molto democraticamente un paragrafo per uno.
    Queste cose mi sembra di averle già dette.
    (Ma non posso risponderti io! Sono quella delle sperimentazioni da *una riga* per uno…)
    Le salopette sono lunghe la lavare (e se sei alta è peggio). No, prendi la capretta! Sono utilissime, Ti tagliano l’erba e concimano pure! Che carine!! Frrr!

  4. Laurie Says:

    Sai che ci sto attenta anch’io? I tuoi post mi spronano a fare più attenzione al particolare del pov malefico. Bisogna ingegnarsi a trovare una soluzione: scrivere i capitoli con un pov focalizzato su un solo personaggio a rotazione (come fa Martin, ad esempio) oppure un paragrafo con un pov a rotazione ecc. però farlo davvero xD E’ una questione di disciplina.
    Vedila così: è un problema, ma almeno ora sai che c’è e potrai allenarti a superarlo.

  5. Lara Says:

    Il personaggio a rotazione è una cosa che fa anche la Rice, in effetti. Però mi sembra un pochino didascalico. Il paragrafo mi piace già di più.
    Mele: vero, ma la riscrittura è un gran casino.
    Demonio! Interessante questa cosa. Finora non mi sono mai cimentata, anche se la prima persona mi affascina. Ma mi sembra, non so perchè, difficile. Forse per la questione della focalizzazione multipla di cui parlava Caska, sì.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: