SDBOABNUBIX

Ah, giusto, il titolo.
Avete presente l’Ikea, no? I mobili dell’Ikea. Quelli con più consonanti di una divinità di Lovecraft. Quelli che per montarli bisogna mettere il pezzo A nel pezzo B e il pezzo Z si deve incastrare nel pezzo 57bis.
Ecco.
A me succede quando scrivo. Perchè io scrivo a incastri, e fin qui, credo, si sapeva. Ma a volte capita che si disponga dei pezzi e non si sappia bene dove e come metterli.
Qual è la successione giusta? Ed è giusto collegarli o è meglio che siano quadri staccati?
Perchè, ecco, non è proprio vero che la narrazione fluisca dalla punta delle dita, non sempre: a volte è come montare un letto dell’Ikea.
E si tirano certe bestemmie da far paura.
Mi sta succedendo ORA.

Annunci

Tag: ,

8 Risposte to “SDBOABNUBIX”

  1. avalon9 Says:

    Ah, i mobili fai da te!
    Io li adoro! Soprattutto dimenticarmi le istruzioni XD. Perchè montare un mobile (e scrivere), di solito, per me, va sempre (e solo) a scene. Tanti pezzettini che prima o poi devono in linea teorica trovare un incastro. E spesso invece finiscono da tutt’altra parte o restano ad ammuffire nel file “fragmenta”.
    E hai ragione. Pienamente.
    Chi ha detto che per scrivere (nel tuo caso; scribacchiare nel mio) basti un foglio (un computer), una penna e un po’ [taaanta] tranquillità? A volte è più facile risolvere un indovinello in tibetano (esisteranno? Gli indovinelli, dico).
    E no. Non mi riferisco alla paura (terrore vero e proprio) del foglio bianco. Mi riferisco prorpio all’esasperazione che ti prende quando l’idea c’è, magari bella chiara nella testa, e non riesci a metterla su carta, non ti soddisfa mai. E vedi tante tesserine di un puzzle e maledici qualcuno perchè una ha gli ancoli rotondi, l’altra quadrati, l’altra ancora a stellina; una è verde (ma di verde non dovrebbe essercene), una blu e l’alra…Dio! Non so. Sai solo che da quella confuzione dovrebbe venirti fuori un testo coerente. Ma non ti ci raccapezzi.
    Quando mi succede, vorrei paingere e ridere e allora chiudo tutto, riprendo in mano i miei libri o vado a farmi una nuotata o comunque stacco la spina. E intanto rimescolo in testa ogni scenetta preparata: scena A così e cosà; scena B e avanti. Cosa succede se la metto qui; proviamo a spostarla lì. Tutto in testa. Più facile e veloce che rileggere XD.
    Coraggio, allora!
    Ma tanto lo so che, alla fine, i pezzi ti vanno tutti al loro posto. E i risultati sono stupendi!
    [Altrimenti, vuoi che mandiamo Sesshomaru? Un colpo di spada e …zac! Elimina angoli e spigoli. E forse delle istuzioni dell’Ikea ci capisce qualcosa^^]

  2. Totosai Says:

    bestemmie creative che si incastrano nei mobili dell’ikea?

  3. Lara Manni Says:

    Avalon è proprio così: si rimescola e si cambia posizione, e non sempre quella più logica è quella che funziona…:)
    (manda, manda)

    Toto, le mie bestemmie sono SEMPRE creative xD

  4. avalon9 Says:

    E per fortuna, che non sempre vince la logica!
    Te lo immagini, un universo solo rigore e precisione? Brrr! Io ho i brividi.
    E poi chi ha detto che la creatività non ha logica? Cofusionaria, se vogliamo. Ma anche quella è una logica. Come i quadri astratti. Basta solo capire da che parte vanno appesi (e non vale sbirciare dietro, per vedere dov’è il gancio).

    [L’ho impachettato e infiochettato. Spedito con posta celere. Attenta! Era un po’ reclacitranteXD]

  5. Lara Manni Says:

    Tipo, è la quarta volta che cambio l’ordine delle azioni…:)
    (Farò aprire ad un malcapitato passante, ovvio) xDD

  6. Caska Says:

    Lo dici a me “XD

  7. Rohchan Says:

    Ugh…scrivere, spostare, riscrivere, accomodare, legare.
    E le volte che ti viene il flash di una scena una, UNA SOLA…e tutto il resto no? ç^ç
    A me viene voglia di prendere a testate il monitor/foglio….>.<
    E quando ci si infila in gineprai impossibili?
    Tanto belli, per carità…teniamo chi legge sul filo. Ma poi, una volta che sei intortato da bestia, e non riesci a tirarti fuori? Ugh ugh ugh.

    Secondo me la creatività HA una sua logica….come dice Avalon. Certo, magari a volte non balza all’occhio, però alla seconda-terza volta che si legge si trova…^_^
    E poi tu sei una delle mie sensei elette a furor di multipersonalità interne…e TUTTO quello che scrivi fila sempre.
    Sempre. Anche se subito non ti sembra.^_^

    PS Io AMO i mobili dell’Ikea…un giorno ci arrederò la mia casetta piccina piccina, senza nessun aiuto, bestemmiando in tutte le lingue che conosco in santissima pace….^_^
    E stai attenta a Secchan, per carità…non vorrei mai che, una volta sfogata l’ira sul malcapitato passante, decidesse di ridurti ad un cubo di Rubik… ç.ç

  8. Lara Manni Says:

    Rohchan Sì! Una scena e devi costruirci tutto il resto, e vai a racimolare appunti e dici dannazione come faccio…ma poi incredibilmente scopri che tutto torna e che addirittura esiste un filo dove tu non lo vedevi…:)
    GRAZIE! Ho inserito un omaggio all’Ikea nel secondo capitolo che sta per vedere la luce (un paio di giorni)…:)
    Caska. E certo che te lo dico…:)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: