Esbat su D

Stamattina ho avuto una sorpresa: sfoglio D, il supplemento femminile di Repubblica, e a pagina 20 mi imbatto in una copertina. “Questa la conosco”, mi sono detta. Ebbene sì: c’è un articolo sugli Young Readers (“Alla ricerca del teenager perduto”) dove si parla di Esbat. Ovvero:

“La narrativa young adult si rivolge ai lettori più difficili da sedurre, gli adolescenti. E anche da noi gli editori cominciano a puntarci. Nel fantastico nostrano, dopo l’exploit della romana Licia Troisi si affermano autrici come la diciottenne Chiara Strazzulla, che con il mastodontico La strada che scende nell’ombra è già al secondo libro dopo Gli eroi del Crepuscolo (40mila copie vendute nel 2008): saghe ambientate in un mondo altro, in cui i Peggiori, personaggi assai poco raccomandabili, sono in reltà i buoni cui spetta salvare le Otto Genti.

Ha invece come riferimento i blog e la fan fiction (narrazioni nate dalla costola di altre, in questo caso un manga giapponese) Esbat di Lara Manni, classe 1976: uscito inizialmente su Internet a puntate “come un feuilleton”, è un horror fantastico con un debito riconosciuto verso Stephen King. La protagonista è un’autrice di manga che una sera, mentre scrive, sente entrare nella stanza una creatura generata dalla sua fantasia: è un Demone che vuole cambiare il finale della propria vita”.

Bello. Anche se non so cosa dire rispetto al termine Young Adult, sono contenta lo stesso.

Annunci

22 Risposte to “Esbat su D”

  1. Mele Says:

    Ti vogliono imbrigliare, Larù! A tutti i costi! XD!! Se non possono metterti in un cassetto solo, ti mettono in due, tre, venti.
    Come diceva Truman, if you cannot convince them, confuse them. Accettalo.
    Colle dita incrociate dietro la schiena ^_-!

  2. Lara Manni Says:

    Accetto! L’idea di confondere qualcuno mi piace molto 🙂

  3. Hannah Says:

    Con tutto rispetto parlando(scrivendo)…il Crepuscolo degli Eroi è un mattone che se lo tiro dietro a qualcuno l’ammazzo – più o meno come il dizionario di latino- e Nihal piange a fontanella.
    Da qui, non capisco come faccia un giornalista (o una giornalista) a dire che Licia Troisi e Chiara Strazzulla ad essersi affermate. Nè come rientrino nel genere Young Adult come Esbat, che sinceramente è uno dei libri più…- oddio, non trovo il termine-…potrei dire “sottile”, ma non nel senso di spessore di pagine o simili. Nel senso che ogni parola sembra penetrare come una lama. Nitida, chiara e immediata.-…ecco, “più” che abbia mai letto dopo King ( che sto cominciando ad apprezzare ora).

    P.s: Che poi: Young Adult sembra una bella etichettona gratuita *va a esplorare google cercando cosa voglia dire di preciso*

  4. Lara Manni Says:

    Young Adult…ne ha parlato a lungo GL…è una classificazione molto usata, in America e ora anche in Italia. Gggiovani. Ora, per carità, niente di male. Ma secondo me la differenza è : scrivo pensando di scrivere “per gli adolescenti” e “scrivo”. Dal mio modestissimo punto di vista, eh.

  5. Celesty Says:

    Un libro può leggerlo chiunque, non serve adattarlo a un’età. ^^
    Tipo: un bambino magari vuole leggersi Il Signore Degli Anelli e se lo legge. Un adolescente vuole leggersi Le Barzellette di Geronimo Stilton e se le legge. Un adulto vuole leggeri Esbat e se lo legge! ^^

  6. Lara Manni Says:

    Parole sante, Celesty 🙂

  7. Laurie Says:

    Young Adult è il nuovo termine che i giornalisti usano perché a loro piace tanto, magari non sanno cos’è ma piace e allora lo usano.
    Umberto Eco diceva una cosa del genere sul postmoderno. Ricadiamo nella stessa casistica.

  8. Vale Says:

    Bè, vabbè, sul postmoderno la questione è un po’ più complessa, ed Eco, da grandissimo, lo sa bene. Mentre le etichette che sono uscite questi ultimi tempi (anni? Mesi?) mi sembrano di tutt’altra materia. Di poliestere, magari, e a me le etichette in poliestere danno fastidio.
    (E comunque neanche a me piace molto che Esbat sia paragonato ai libri della Troisi o di Strazzulla… Eh, sì, so’ snob, su alcune cose… problema mio)
    😉

  9. Lara Manni Says:

    E’ che, credo, YA è un’etichetta buona un po’ per tutto…specie per la narrativa fantastica. Comunque ho scoperto che anche IT è considerato Young Adult e allora il mio animo è in pace xD

  10. Vale Says:

    IT Young Adult? Ma se dopo averlo letto (avevo 16 anni) ho fatto sogni brutti per due settimane… e vabbè che l’ho letto in sei giorni…
    Comunque, sì, ho notato che c’è questo tipo di considerazione per la letteratura fantastica… quanto a me, so apprezzare, a trentadue anni suonati, un romanzo fiabesco come Kaspar nella città splendente di Ridley, che è chiaramente scritto per ragazzi (o young kids?)

  11. Laurie Says:

    Anche Tolkien è Young Adult. Pace.
    (E Omero è fantasy. Amen.)

  12. Hannah Says:

    Tolkien me lo raccontava mio padre quando avevo tre anni e sgambettavo in giro per la casa XD.

  13. Lara Manni Says:

    Come Omero è fantasy??? Ah, giusto, anche Dante xD
    In effetti la divisione per generi mi turba di meno di quelle per fasce d’età….

  14. Mele Says:

    Stiamo scadendo nel ridicolo.

  15. Fabrizio Says:

    Ma perchè così costipati davanti a una mera classificazione di target?
    Non vedo il punto, sinceramente. E’ una questione che riguarda più gli editori e i giornalisti che gli scrittori.

    Farò l’avvocato del diavolo, ma perchè un target adolescenziale può essere considerato per una linea di abbigliamento e non per una narrazione?

  16. Celesty Says:

    *Parte il coro della chiesa* ALLELUJA!
    Ce l’ho fatta a trovarlo e l’ho appena preso…
    Ora mi tocca disdire la prenotazione! xD
    È un’emozione averlo tra le mie mani il capolavoro di Lara Manni: ESBAT! ❤

  17. :A: Says:

    Anch’io sono contentissimo della pubblicità su D, ma l’accostamento alla Strazzulla è veramente insultante.
    Cazzo.
    40.000 copie, ha venduto.
    CAZZO.

  18. Lara Manni Says:

    A, questo è quello che dice Einaudi….secondo me è vero solo se ha fatto una ristampa, perchè 40.000 di prima tiratura manco Moccia xD Secondo me, eh.
    Fabrizio, no, non mi costipo. Mi stupisco un po’, ma poi non mi turbo 🙂
    Celesty 🙂

  19. demonio pellegrino Says:

    Ciao Lara, bella recensione. Ritorrno sullo Young Adult, per dire quanto gia’ detto in passato: e’ una categoria creata dagli editori americani che NON si riferisce necessariamente all’eta’ dei lettori (nessuno puo’ controllare l’eta’ dei lettori di un libro a tavolino al 100%), ma si riferisce ad alcuni elementi di ambientazioni/personaggi del libro.

    Qui in America gli YA sono libri che:
    – hanno personaggi in eta’ liceale (questo elemento e’ il principale, NON puo’ mancare)
    – sono ambientati – almeno parzialmente – in una scuola
    – trattano tematiche tipiche dell’eta’ dei personaggi.

    In quest’ottica Twilight e’ un libro Young Adult: personaggi 17enni, ambientazione scolastica, amori adolescenziali.

    E’ chiaro che, date le tematiche, il bacino di utenza di un libro YA sara’ molto probabilmente anch’esso Young Adult (13-18 anni), ma non necessariamente.

    Per cui, secondo questa caratterizzazione, il tuo libro potrebbe essere YA data l’eta’ di uno dei personaggi. Ma l’ambientazione scolastica manca.

  20. Lara Manni Says:

    Uh. In effetti ce n’è un pezzetto, di ambientazione scolastica…quanto alle tematiche, sono presenti in parte, ma ci sono. Uhmmmm.

  21. Anonimo Says:

    Giusto…
    Tatiano (il giustificatore)

  22. Ema Says:

    Young Adult a me sembra quasi un ossimoro. Fa tanto “giovane vecchio seduto su morbida pietra…”.
    Ah, salve a tutti, commento qui per la prima volta 😉

    Dante comunque è horror, di quelli splatter.

    @Hannah: quindi 3 anni per raccontare tolkien ad una bimba va bene? uff, mi tocca aspettare ancora un anno e mezzo per mia figlia 😦

    @Lara: complimenti per il blog e in bocca al lupo per la carriera!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: