Leggere una ghost story

Sono giorni di mutamento, di decisioni e dunque di ansia.
Ieri mi sono coccolata leggendo una delle storie di fantasmi più belle che mi siano capitate fra le mani: parlo di I bambini sono tornati di Chiara Palazzolo. E’ una ghost story “mascherata”, senza effetti speciali, giocata sul punto di vista dei personaggi più che su apparizioni e infestazioni, al punto da lasciare il dubbio in chi legge su cosa sia davvero accaduto.
C’è, in particolare, una scena su cui prendere appunti: sembra un’inezia, sembra un’attenzione della scrittrice a un dettaglio, e invece è il vero centro della storia.  E’ all’inizio del libro, quando Marella, la protagonista, riceve la notizia della morte dei suoi bambini, investiti da un’automobile. In quel momento Marella sta godendosi una mattinata libera, ha tirato fuori dalla credenza il suo meraviglioso servizio di bicchieri di cristallo e lo sta pulendo. Una donna, in una bella giornata di primavera, che si distrae con un balocco. Una piccola concessione a se stessa. Bicchieri di cristallo. Entra il suocero, non parla, si siede. Marella pensa che si tratti di una visita di cortesia. Poi, con un gesto della mano, il suocero spazza via quasi tutti i bicchieri. E Marella sta per piangere per il dolore. Poi, riceve la notizia. E fra le mani stringe la caraffa di cristallo superstite fino a infrangerla, e a conficcarsi i frammenti nei palmi.
I bicchieri torneranno, come i bambini. Ma la cosa impressionante è che, per un momento, chi legge partecipa del dolore piccolo e del dolore immenso, senza riuscire a distinguerli. Quotidiano e straordinario. Vero e sovrannaturale. Qui è il segreto, per me.
Bello. Bellissimo.

Annunci

Tag:

3 Risposte to “Leggere una ghost story”

  1. Fabio Says:

    Lo aggiungerò alla lista dei regali di natale… 🙂

  2. Lo Stregatto Says:

    concordo…
    Grazie del suggerimento 🙂

  3. Lara Manni Says:

    Spero proprio che vi piaccia. Merita, da ogni punto di vista.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: