Clare e Claire

Ogni tanto mi capita ancora di leggere, nei commenti a qualche blog, parole sprezzanti nei confronti di fandom e fanwriter. Calmi tutti, non voglio ricominciare la tirata. Voglio solo dare una notizia: Cassandra Clare, quella della trilogia di Shadowhunters, è (è stata) una fanwriter, e le sue storie nascono come fan fiction.
Sul blog di Laurie tutta la Cassandra Story, con alti e bassi.
Giustamente, anche Laurie  notava come dei trascorsi da fan di Clare (pardon, Claire) non ci sia traccia su Wikipedia Italia (su quella in lingua inglese sì).
Non ho letto Shadowhunters e non posso dire nulla in proposito: lo farò, comunque. Nè penso che la pubblicazione renda migliore o peggiore una storia. Era tanto per dire che a volte, non è il mezzo a contare.

Annunci

Tag:

13 Risposte to “Clare e Claire”

  1. Fabio Catalano Says:

    Ognuno deve fare gavetta… Perché no con le fanfiction?!?! Non ci trovo niente di male…

  2. Lara Manni Says:

    Perchè la fan fiction viene considerata amatoriale, temo. La cosa buffa è che sono almeno due, se leggi nel blog di Laurie, le fanwriter di lingua inglese che sono passate al romanzo edito, e la cosa è passata molto tranquillamente. Qui, temo, meno. 🙂

  3. Fabio Catalano Says:

    Credo che il problema sia che non è un genere conosciuto. Io non ne avevo mai sentito parlare prima di aver iniziato a frequentare il tuo blog però, inconsciamente, ne avevo scritta una 😉

  4. Lara Manni Says:

    Penso che in molti lo abbiano fatto e lo facciano 🙂

  5. Elfo Says:

    Che bestia infame, il pregiudizio.
    La fan fiction è un ottimo allenamento e, sinceramente, credo non sia nemmeno facile scriverne. Comunque, i libri di Cassandra Claire io li ho, ma non li ho ancora letti. Ad una prima occhiata mi sembra una scrittura scorrevole, ma non posso giudicarli bene perchè non so nemmeno la trama. Ora mi hai fatto venire curiosità e li metterò in una zona più alta della Torre di Pisa che barcolla sul mio comodino! ^_^

  6. Lara Manni Says:

    Fammi sapere cosa ne pensi, Elfo. Io non ho assolutamente idea di come siano fatti, e me li procurerò: mi incuriosiva solo la diversità di trattamento in altri paesi 🙂

  7. Ayame Says:

    Chissà, Lara, magari con te si spalancano le porte 😉

  8. Lara Manni Says:

    Non credo proprio 😀

  9. Ayame Says:

    Alla faccia dell’ottimismo 😀

  10. Elfo Says:

    Lara, questa te la dovevo: ho iniziato a leggere “Città di ossa”, il primo libro di Cassandra Clare. Uhmmm, da dove comincio? Dal protagonista “gnokko” che non fa che dire “Lo so, sono incredibilmente attraente.” ? Dalla presenza di 300 aggettivi qualificativi per ogni nome comune? Dal fatto che – sempre il nostro eroe – afferma che gli fa schifo il the al bergamotto e allora l’eroina capisce che è un esperto di erboristeria??? O_O
    Scan-da-lo-so. Va bene, va bene è una traduzione. Ma è scritto malino…io non ci perderei tempo (e infatti non credo che lo finirò).

  11. Lara Manni Says:

    Ah. Ecco. Uhm.
    (Certo che un protagonista che dice così andrebbe soppresso a pagina dodici…)

  12. Elfo Says:

    Beh, all’inizio sembra una cosa simpatica, in realtà. E una pensa “Che simpatico umorista!”. Ma alla settantunesima volta che lo ripete in settanta pagine ti spari…:P E non è solo questo. Beh, se mai lo leggerai poi mi dirai se sei d’accordo. Io una cosa del genere non l’avrei nemmeno pubblicata. 😛

  13. Lara Manni Says:

    Lo leggerò, perchè sono una ragazza masochista. 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: