Libri e lettori

Gironzolavo per librerie, in questi giorni, decisa a procurarmi finalmente L’ospite di Sarah Waters. Se non ricordo male, è uscito all’inizio dell’inverno, ma fra una cosa e l’altra non ero ancora riuscita a metterci le mani. Ebbene, non riesco a trovarlo. Non negli scaffali dedicati al fantastico, non in quelli di narrativa. So bene che non è una novità: e non è una novità che in prima fila, in ogni settore, ci siano soltanto i libri usciti da pochissimo (parliamo di un paio di mesi) oppure quelli da classifica o in odor di premio Strega.

Immaginiamo che qualcuno, dopo aver letto Danse Macabre, o uscendo da una retrospettiva di Roman Polanski, desideri comprare Nastro rosso a New York di Ira Levin, meglio noto come Rosemary’s Baby. Alla richiesta, riceverebbe in cambio un’occhiata sbigottita del libraio: anche se si tratta di uno dei grandissimi dell’horror novecentesco.

Pazienza. C’è Internet. E a proposito di Internet, ho conosciuto Giuseppe Granieri su Facebook: Granieri è considerato uno dei massimi esperti italiani del web. Ha scritto questo post sul suo blog: si chiama Il potere dei lettori e fa pensare.

Advertisements

Tag: , ,

4 Risposte to “Libri e lettori”

  1. Eleas Says:

    le editrici sono strane… se pensi a dove trovi il Wunderkind…

  2. Giobix Says:

    Io compro i libri soprattutto grazie alle segnalazioni in rete(ultimi, Fool di C. Moore e Lindqvist) a volte recensioni entusiaste di utenti che ritengo affidabili, ma posso essere colpito anche da recensioni negative, se abbastanza ignoranti e provocatorie, mi incuriosiscono 🙂
    Di stalking verso gli scrittori ne avevo già sentito parlare, ma sono dell’idea che sia comunque meglio del silenzio indifferente, anche se a livello umano possono dare molto fastidio. Storia di neve che ti avevo segnalato, l’avevo comprato grazie a una stroncatura su anobii, era così furiosa, ignorante e carica di passione, che mi aveva fatto capire quanto avesse colpito duro l’utente 🙂 http://www.anobii.com/anna84/comments?public=1&sort=1&page=2

  3. spud Says:

    “L’Ospite” della Waters, a Roma, lo trovi alla libreria della stazione Termini. Lì, il reparto narrativa è diviso in ordine per editori, cerca il ripiano della Ponte delle Grazie e lo trovi.
    Sono sicuro perchè ci sono passato questa mattina.
    Oppure alla Mel Books di via Nazionale. Ma qui l’ho visto circa una settimana fa, quindi non so se lo trovi ancora.
    Il romanzo, in ogni caso, è una delle migliori ghost-story che abbia mai letto. Spero tu riesca a trovarlo.

  4. Lara Manni Says:

    Spud, che la Dea ti benedica. 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: