Horror manifesto

“Quello che faccio è come una frattura in uno specchio. Partendo da Carrie in poi, quello che vediamo è l’osservazione della vita comune della classe media americana così come viene vissuta nel momento in cui è stato scritto il libro. Nella vita di ognuno si arriva a un punto in cui bisogna fare i conti con qualcosa di inspiegabile, che sia il dottore che ti diagnostica il cancro o uno scherzo telefonico. Quindi, che si tratti di fantasmi, di vampiri o di criminali di guerra nazisti che vivono nell’isolato accanto, stiamo sempre parlando della stessa cosa, l’intrusione dello straordinario nella vita ordinaria e di come si affronta. Quello che viene rivelato del nostro carattere e del nostro modo di interagire con gli altri e con la società in cui viviamo mi interessa molto più dei mostri, dei vampiri, degli spiriti malvagi e dei fantasmi”.

(Stephen King, Intervista a The Paris Review)

E’ così.  Completamente così.

Annunci

Tag: ,

6 Risposte to “Horror manifesto”

  1. Luciana Says:

    Beh, del resto cos’è l’ispirazione se non uno spiraglio di straordinario nella vita di tutti i giorni? E l’ispirazione viene da quello che abbiamo attorno, quindi tutto torna 😀

  2. superdelly Says:

    Ah Carrie!
    Uno dei miei primi libri e ancora oggi uno dei miei preferiti!

  3. Lara Manni Says:

    E, come dice King, “Non si può piegare la realtà al servizio della narrativa. Bisogna piegare la narrativa al servizio della realtà quando scopri qualcosa”.

  4. Andrea Says:

    A volte non è facile capire cos’è realtà e cosa narrativa…

  5. Aislinn Says:

    Perfettamente d’accordo

  6. Fabio Says:

    Sublime!!!!!!!1

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: