(Stand) by me

Per una strana coincidenza (che non significa nulla), io sto rileggendo L’ombra dello Scorpione (King mi dà la carica, quando sto scrivendo: per essere precisa, mi dà ritmo), e Philip Roth pubblica un romanzo su un’epidemia.  In Nemesis, che è in uscita negli Stati Uniti, Roth racconta infatti di un’epidemia non fantastica come Captain Trips, ma di quella che effettivamente colpì con ferocia negli anni Trenta e Quaranta. Poliomelite. A questo sembra, i procedimenti dei due scrittori sono però identici: perchè l’epidemia è il pretesto per raccontare come si rapportano fra loro gli uomini e le donne. Gli altruisti, i pavidi, gli innocenti, i furbi, e così via.
E’ un clic, niente di più. Un avvenimento irreversibile o che in un preciso momento sembra tale, e che raschia via le buone maniere per mostrarci come siamo. Non è un espediente narrativo, e neanche una forzatura: è un punto di vista che scoperchia le convenienze, tira fuori i personaggi dai propri piccoli mondi-sogni-miserie e li scaraventa dove – per la lettrice che è in me – dovrebbero stare. In un mondo minacciato. In un mondo di passioni forti.

Advertisements

Tag: ,

6 Risposte to “(Stand) by me”

  1. Eleas Says:

    laretta io sono perduto in the dome, mi sta piacendo sono al buono, ma ho quasi paura ad andare avanti visto quanto mi lasciò a dir poco interdetto il finale di IT… vabbè comunque gli si deve riconoscere un enorme capacità descrittiva della psicologia dei personaggi. È vero quello che dici sui pavidi o i coraggiosi ( ho in mente Baaaarbie piuttosto che Junior), ma mi domando a volte non si corre il rischio di essere paradigmatici nell’approccio? Insomma Big Jim manca solo che rida alla Pietro Gambadilegno e poi è perfetto somiglia al cattivo di Avatar, cativocattivocattivochepiùcattivononsipuò… questo mi lascia perplesso

  2. Giobix Says:

    ma sai che questo tipo di storie sta proliferando in modo strano…pure il nuovo di Corona promette scenari alla Romero : http://www.bol.it/libri/La-fine-del-mondo-storto/Mauro-Corona/ea978880460341/

  3. Andrea Says:

    Dì la verità Lara, stai rileggendo “L’ombra dello Scorpione” perché ti sei beccata l’influenza e vuoi sincerarti che i sintomi non siano quelli del Captain Trips! 😉

  4. Aislinn Says:

    L’ombra dello scorpione è, insieme a It, il mio preferito, tra tutti i libri del Re. Un capolavoro di una ricchezza incredibile.

  5. Lara Manni Says:

    Giobix, il nuovo di Corona? Interessante.

  6. Giobix Says:

    Già, sarà che ci avviciniamo al 2012 e gli horror apocalittici e ambientalisti hanno gioco facile…però l’idea dell’antropofagia senza zombi mi schifa positivamente 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: