Tutte le storie di Sopdet – 4

Fan fiction di Paolo Evangelisti

Don Giacomo è arrabbiato: non avrebbe MAI dovuto accompagnare la classe a Redipuglia.

Non è il malore avuto da quella smorfiosetta che corre a soccorrere: c’è qualcosa che non va nell’aria. Come se dai gradoni del sacrario i caduti lanciassero un silenzioso rimprovero. Per non aver fatto abbastanza, per non aver impedito il folle progetto di mutar gli uomini in bestie.

A scacciare quell’ accusa, stringe il libro che tiene sotto il braccio. Godel, Escher, Bach: lo affascina come la bibbia. Schiacciare la fantasia ed il terrore sotto il tallone della logica formale, pietra contro fuoco. Mentre pensa ai passaggi di Hofstader, il sussurro che gli ruggisce nella testa sembra abbassarsi.

Eccolo arrivato. La ragazzina è sdraiata a terra, non sembra essere cosciente: sta per chiedere ai compagni di stare indietro.

Rovente come la fiamma di un falò, una mano fatta di nulla stritola il suo spirito, mentre una stridula risata femminile gli rimbomba nelle orecchie.

Cade a terra.

“Puoi fare di meglio”.

Don Giacomo conosce il suo nemico. Uomo e bestia. Maschio e femmina. Mansuetudine e violenza. Logica e misticismo. Presbitero e menade. Dio e

(Axieros)

Satana.

Non è sconfitto: questo è il momento della sua esistenza, sa cosa deve fare. Non reagisce allo scherno con l’offesa, all’odio con l’odio: lascia che la morsa stringa sempre più forte, e prega di avere la resistenza della pietra. Beato colui che costruisce la sua casa sulla roccia. La pietra scartata dai costruttori è divenuta testata d’angolo. Il suo Dio non ha sentimenti, non ride, non piange: non ha bisogno di farlo. E mentre diventa cosciente di questo, la stretta diventa impotente. Come la logica schiaccia la fantasia, cosi l’uomo schiaccia la bestia.

Un ululato di rabbia scuote Yobai, mentre il suo braccio si trasforma in durissima pietra.

 

“Mi hai spaventata davvero, Ivy. A cosa pensi?”

“Oh niente, solo al prof. Mi sembra vecchio come il mondo.”

“ Oh a quella palla? Non vedi che è sempre serio? Non vedi che non ride mai?”

 

Fan art di Barbara Barisione

Advertisements

Tag:

4 Risposte to “Tutte le storie di Sopdet – 4”

  1. Paolo E. Says:

    Eh la vita da anche di queste soddisfazioni.

  2. Lara Manni Says:

    🙂

  3. zeros Says:

    Gran bella fanart! Gli occhi e l’espressione del viso… perfetti!
    Molto carina anche la storia ^_^

  4. Laurie Says:

    Mi piace moltissimo la fan art, complimenti *_*

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: