Sopdet su Il Venerdì

Silvia Pingitore per “Il Venerdì di Repubblica”:

“La stella della morte Sopdet (nome con cui gli egizi chiamavano Sirio) torna visibile ogni mille anni per soli 70 giorni. La sua potenza trasporta i demoni Hyoutsuki e Yobai sulla terra, varcando i limiti spazio-temporali. La scrittrice Lara Manni crea un regno popolato da demoni, manga e mondi paralleli, ma con un filo conduttore attuale: l’orrore per la crudeltà umana”.

Annunci

Tag:

12 Risposte to “Sopdet su Il Venerdì”

  1. Ema Says:

    Ma tutto qui?
    A parte questo, mi sembra un commento molto limitato anche come temi. Devo ancora leggerlo (mea culpa) ma direi che uno dei punti interessanti di Sopdet, che lo differenziano da molta altra produzione, è l’intersecarsi della linea fantastica con l’intreccio storico dell’Italia del ‘900, in più punti ritenuti “cardine” dall’autrice. E magari evidenzierei la ricerca storica della medesima che c’è dietro.

    Però magari è solo l’incipit dell’articolo nel qual caso never mind. 😉

  2. Lara Manni Says:

    Ema, il Venerdì ha una rubrica di libri dove le recensioni sono molto brevi. Per me è già moltissimo.

  3. Ema Says:

    Non volevo sminuire l’importanza della cosa, affatto. Consideralo un piccolo imbizzarrimento da fan 😉
    I complimenti sono d’obbligo!

  4. Luciana Says:

    Una manciata di righe non sono quasi mai sufficienti per recensire un libro, ma mi fa piacere che si parli di Sopdet e della sua autrice 🙂 La frase “Lara Manni CREA UN REGNO” già di per sè mi garba molto.
    L’ho finito di leggere un paio di giorni fa e sto ancora pensando a come esprimere tutta la mia ammirazione… l’aggettivo bello (e superlativi vari) immagino sia già stato usato e penso che poi di fatto non dica molto… il termine INVIDIABILE lo ha già usato qualcuno? 🙂

  5. Lara Manni Says:

    Ehi, Luciana, ma grazie!!!!

  6. Luciana Says:

    E di cosa? 😉
    Sto ancora “metabolizzando” perché volevo scrivere una recensucola sul mio blog, ma adesso sono ancora troppo in status “WOW” 😄

  7. Lara Manni Says:

    Io aspetto trepidante!

  8. Luciana Says:

    Allora te la linkerò volentieri 😉

  9. Paolo E Says:

    Devo quotare Ema, la mancanza di spazio fa si che la recensione non renda giustizia al libro, che secondo me non può ridursi solo all’orrore per le crudeltà umane in generale. C’è una grande azione positiva di ricordo di quello che siamo stati e che non dobbiamo tornare ad essere, e ci sono anche valori positivi, come la capacità di soffrire per un obiettivo, o di sacrificarsi per un valore più alto.

  10. Lara Manni Says:

    Io vi ringrazio, Paolo e Ema, ma davvero le recensioni del Venerdì sono piccole piccole. Non che altri giornali le abbiano molto più lunghe, eh.

  11. Laura Costantini Says:

    E’ gia’ tanto Lara, e’ vero. Ma sono certa che presto avrai molto piu’ spazio di cosi’. Sto aspettando una copertina con il tuo viso (accetteresti mai di farti fotografare?) con il titolo cubitale: QUESTA E’ LA MIGLIORE SCRITTRICE ITALIANA (e non solo). A quel punto potro’ dire: e’ mia amica da tempi non sospetti. E ti chiedero’ di raccomandarmi per un posto di usciera in una casa editrice a scelta (scherzo, dai)
    Vai cosi’ Lara. Sei tutti noi.

  12. Lara Manni Says:

    Ma cosa dici!!!!! Grazie Laura, ma sei troppo buona eh!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: