Archive for 31 gennaio 2012

Sostiene Franzen

gennaio 31, 2012

Accipicchia come si arrabbia Jonathan Frenzen. Argomento: gli eBook. Questioni sul tappeto: due. Una estetica, una economica.
Numero uno:

“C’è chi ha lavorato duramente per per scivere in un certo modo, esattamente come avrebbe voluto. Ne era così sicuro da stamparlo a inchiostro su carta. Uno schermo dà sempre la sensazione che potremmo cancellare o spostare tutto questo. Per una persona appassionata di letteratura come me, [il testo in versione ebook] semplicemente non è abbastanza permanente… (la permanenza)  per  i lettori seri è una parte dell’esperienza. Tutto il resto è fluido nelle nostre vite, ma un testo è qualcosa che non cambia”.

Numero due:
“La tecnologia che mi piace è quella dell’edizione tascabile di Libertà (il suo ultimo romanzo, ndr). Anche se la bagno, funziona lo stesso. E funzionerà tra 10 anni. Perciò non è particolarmente strano che ai capitalisti non piaccia: è un cattivo modello di business”.

Tagliente, e con un rischio: quello di scivolare nel passatismo facendo così scivolare  in secondo piano gli interrogativi su come il mercato degli eBook (nel modo in cui è attualmente gestito da Amazon) rischi di non apportare novità positive nel mondo dei libri.

Continua…